DESIGN TO COST NELL’INDUSTRIA MECCANICA

design-to-cost-industria-meccanica_1

PROGETTARE PER RIDURRE I COSTI

design-to-cost-industria-meccanica_3

MODELLI PARAMETRICI E LAVORAZIONI ANALOGHE

design-to-cost-industria-meccanica_2

Design to cost nell’industria meccanica

Non c’è produzione senza visione. Non c’è spinta industriale sostenibile senza un’attenta valutazione

Abbiamo implementato all’interno dei nostri servizi di ingegneria, il Design to Cost (DTC): un metodo che supporta gli uffici tecnici con strumenti di progettazione idonei a stimare e, soprattutto, ad ottimizzare i costi industriali sin dalle prime fasi del progetto.

Per i nostri clienti, produttori di sistemi e macchine speciali, la riduzione dei costi industriali è sempre più un tema centrale; infatti, ad oggi, circa l’80% dei costi industriali vengono stabiliti già in fase di progettazione, con l’obiettivo di riuscire ad ottenere prezzi di produzione sempre più bassi, mantenendo inalterate le funzionalità del prodotto.

Per i produttori significa assicurarsi determinati margini di profitto, oltre ad una posizione competitiva migliore sul mercato.

Obiettivi del Design to Cost

I nostri progettisti di Design to Cost hanno bisogno di diversi strumenti per generare un’analisi completa degli elementi di costo di un progetto. Questi fattori sono in grado di incidere attivamente su:

  • Riduzione tempi e costi
  • Aumento della qualità del prodotto finito
  • Efficace modalità di produzione

Il Design to Cost non è soltanto un metodo di controllo dei costi che fissa fin da principio quali obiettivi di spesa sono da raggiungere, ma rappresenta una reale opportunità di comprendere sin dal principio quali siano le connessioni tra le esigenze specifiche del cliente, i tempi e i costi da sostenere. Già in partenza il DTC deve mettere in relazione le esigenze/priorità del cliente, nel caso di progetti meccanici custom-made, e le considerazioni di progettazione/riduzione costi, per poter ottimizzare al massimo tutti i processi coinvolti nella produzione. Per questo, siamo molto attenti a comprendere fin da principio, quali siano le priorità del nostro cliente. Siamo talmente attenti che il nostro ufficio tecnico è in grado di identificarle e prevederle ancora prima del cliente stesso.

Lo scopo del Design to Cost è quindi quello di progettare per ridurre i costi: valutare dove i processi sono fattibili e sostenibili alla riuscita del progetto. Per questo, il nostro ufficio tecnico svolge tutte le valutazioni relative ai modelli di costo di una macchina e del suo ciclo di vita all’inizio del progetto, per supportare il management, l’ufficio vendite e l’ufficio progettazione nelle varie scelte e nel processo decisionale.

L’ottimizzazione dei processi è un fatto di scelte

Non è da escludersi che il nostro ufficio tecnico prenda in considerazione possibili alternative al sistema o al progetto per raggiungere obiettivi di costo più ambiziosi. Nell’approccio più tradizionale il focus viene rivolto soprattutto verso la performance, la tecnologia e in alcuni settori, l’estetica del prodotto. Nel Design to Cost gli obiettivi del costo vengono considerati a pari livello rispetto a tutte le altre valutazioni che incidono sul progetto.

Successivamente, analizziamo poi il valore delle funzioni che il progetto deve svolgere, attraverso il Value Engineering.

Accompagnare il cliente nel percorso Design to Cost

Senza una profonda conoscenza dei processi produttivi, non è possibile fare una valutazione attendibile delle possibili riduzioni dei costi. Basti pensare alle spese di avviamento e delle attrezzature, la complessità nel realizzare determinati componenti complessi e, soprattutto, l’assemblaggio finale.

La stima dei costi può svilupparsi in varie modalità:

  • Quando si tratta di sistemi meccanici semplici da realizzare
  • Un approccio “bottom-up” che parte dalle stime di tutti i dettagli, cercando di includere anche eventuali costi non prevedibili
  • Se basati sull’esperienza di lavorazioni analoghe, svolte in passato
  • Sviluppo di modelli parametrici che identificano i fattori di costo più importanti, e possono tenere in considerazione valutazioni storiche, di programmazione, o di natura economica e tecnica

Noi di DICO GROUP possiamo supportare e collaborare con gli uffici tecnici e gli altri enti coinvolti nell’organizzazione interna di ogni progetto a cui ci dedichiamo, per assolvere a tutti i processi che possono essere esternalizzati, aggiungendovi i nostri servizi d’ingegneria di vera avanguardia tecnologica.

Prima di arrivare alle lavorazioni in fabbrica a scopo di prototipazione, possiamo supportare i clienti direttamente con un partner tecnologico, specializzato nell’ingegneria: la società Hypertech, che si trova adiacente ai nostri stabilimenti e che è legata storicamente a DICO GROUP. Hypertech, oggi, è una delle prime realtà italiane in termini di sviluppo ingegneristico e vanta un team di oltre 150 ingegneri .

Durante le fasi di montaggio del prototipo manteniamo sempre un contatto diretto con i nostri clienti e i collaboratori, al fine di mantenere costante la condivisione dei risultati da ottenere tra montatori e progettisti; e trarne così spunti e suggerimenti o confrontarsi sulle possibili migliorie da apportare.

Design to Cost per rimanere competitivi sul mercato

La pressione competitiva nel settore manifatturiero, unita alla crescente complessità delle catene di fornitura internazionali, sta spingendo sempre di più i nostri clienti, aziende manifatturiere, ad investire in una moderna strategia di Design to Cost e di Value Engineering. Siamo al vostro fianco per identificare e poi eliminare i fattori onerosi in modo da farvi acquisire maggiore competitività sul mercato.